Blog

Samsung Nx-100 Mirrorless Test / Recensione

Samsung Nx-100 Mirrorless test


Eccoci qui a testare la nuova macchina fotografica Mirrorless proposta da Samsung.
Rispetto alla sorella più grande (Samsung Nx 10) la Samsung Nx100 offre un corpo macchina più piccolo vista l’assenza del mirino elettronico, e quindi più leggero.
Siamo da subito rimasti colpiti dalla velocità operativa della macchina, soprattutto mettendola al confronto dell’altra Mirrorless in prova in questi giorni, la  Olympus E-P1 Pen.
Ci ha colpito la velocità dell’autofocus della Samsung Nx100, il quale era il tallone d’Achille della Olympus Pen. Sulla Samsung la messa a fuoco risulta essere molto veloce: non siamo certo ai livelli del sistema a rilevamento di fase delle macchine reflex, però la velocità di fuoco sulle fotografie è sicuramente superiore a quella delle compatte.
Discorso a se la qualità delle immagini. Avendo un sensore “grande” (Aps-C), anche comparato a quello della Olympus E-P1 Pen che è più piccolo, la qualità delle immagini è davvero ottima. Si possono avere così fotografie davvero pulite anche ad Iso elevati (buona qualità arrivando tranquillamente fino ai 1600 Iso) e si può ottenere ancora più sfuocato grazie alla minore profondità di campo data dal sensore più grande.
Oltre alla lente di base del Kit (un 20-50 f/3.5-5.6) abbiamo acquistato il Samsung 30mm f/2.0 pancake.
Con quest’ultima lente la macchina si rivela davvero piccola, sottile e leggera. Diventa davvero una macchina fotografica compatta e leggara la quale può stare tranquillamente in una tasca della giacca ma con la qualità di una reflex digitale.

Impressiona inoltre la vividezza dei colori del monitor Super Amoled di Samsung.
Grazie a questa tecnologia della casa Coreana, possiamo avere un display che offre una ottima risoluzione e dei ottimi colori. Questo non è un aspetto da tenere come secondario, essendo la mirror less una macchina che fa totale affidamento al monitor per comporre la scena e scegliere così l’inquadratura giusta.
Il paragone è sempre il display della Olympus Pen E-P1 il quale non brilla ne per il numero dei pixel, ne per la luminosità: in situazione di forte luce è difficile vedere quello che si inquadra e bisogna andare un pò ad “occhio” per realizzare le proprie immagini.
Il monitor di Samsung consuma inoltre molta meno batteria, vantaggio questo a favore dell’autonomia: ho potuto così scattare fotografie e video per una giornata intera senza aver finito la carica della batteria.

In questo articolo evidenzieremo i pregi e difetti delle due macchine mettendole a confronto. Dobbiamo dire innanzitutto che siamo rimasti colpiti positivamente dalla nuova Samsung Nx100 la quale, dal nostro punto di vista, fa compiere un balzo in avanti al settore delle macchine MirrorLess.
Abbiamo avuto infatti l’occasione di provare sia la Olympus EPL-1 che di possedere la Olympus E-P1 Pen e quindi di mettere a confronto la Samsung Nx-100 con queste due macchine.
Ovviamente nelle valutazioni delle macchine dovremo tenere in conto che la Olympus Pen Ep-1 è uscita più di un anno fa (Luglio 2009). E’ quindi un prodotto più vecchio rispetto alla Samsung Nx-100 presentata durante il Photokina 2010 (fine Settembre 2010).

Vantaggi della Olympus Ep-1 Pen rispetto la Samsung Nx-100:

  • Qualità costruttiva: la macchina è totalmente costruita in alluminio, risulta così essere solida e di ottima fattura
  • Stabilizzatore d’immagine sul sensore. Con questo congegno abbiamo la possibilità di recuperare 3 stop di luce da spendere nei tempi di sicurezza e quindi evitare il mosso dovuto al movimento involontario della mano.
  • Sistema Microquattro terzi il quale permette di montare anche le lenti prodotte dalla Panasonic senza perdere alcun automatismo.
  • Maggior numero di ottiche a disposizione rispetto al sistema Nx di Samsung.
  • Oscilloscopio che fa girare le immagini automaticamente e che crea una livella sullo schermo per poter così mettere perfettamente “in bolla” la macchina fotografica.
  • Design della macchina che la fa sembrare quasi una macchina a telemetro degli anni ’50. Molte persone alla vista frontale della Olympus Pen E-P1 pensano che abbia a tracolla una macchina analogica…

Svantaggi:

  • Mancanza del sensore luminoso di aiuto all’autofocus. Secondo la nostra opinione questa è la più grande mancanza all’interno della Olympus Pen Ep-1. A poco seve infatti associare il Flash dedicato (Fl-14) in quanto anche su quest’ultimo è assente la luce pilota. Abbiamo avuto esperienza diretta di impossibilità a mettere a fuoco in una serata all’interno di un locale. La messa a fuoco manuale ci era anche impossibile data la mancanza di luce nel locale e la pessima resa del monitor Lcd.
  • Monitor Lcd con soli 230.000 e con bassa luminosità. In situazioni di forte luce è difficile capire cosa la macchina mette a fuoco. In situazioni di bassa luminosità il monitor è totalmente invaso dal rumore digitale quindi anche in questo caso la messa a fuoco manuale risulta quasi impossibile.
  • Velocità dell’autofocus non proprio esaltante.
  • Maggior peso della macchina rispetto alla Samsung.
  • Menù molto complicato e con un design pessimo confrontato a quello della Samsung Nx-100.
  • Bassa durata della batteria. Bisogna girare sempre con una batteria di scorta.

Vantaggi della Samsung Nx-100 rispetto alla Olympus Pen Ep-1

  • Corpo macchina molto più leggero (perchè purtroppo è quasi tutto in plastica).
  • Monitor Super Amoled: ottimi colori, ottima luminosità a notevole risparmio della batteria.
  • Velocità dell’autofocus.
  • Luce pilota come aiuto per l’autofocus in caso di bassa luminosità.
  • Pulizia della immagini a valori di Iso elevati (sopra i 1600 Iso).
  • Grafica dei menù: dal mio punto di vista, la grafica più bella che abbia mai visto all’interno di un menu di una macchina fotografica digitale. Molto leggibile, minimalista, fa trovare subito le opzioni che si cercano.
  • Design più minimalista
  • Ottima qualità delle immagini prodotte

Svantaggi:

  • Mancanza dello stabilizzatore di immagine sul sensore. Allo stato attuale (Dicembre 2010), le uniche due ottiche stabilizzate nel corredo Samsung Nx sono il 18-55 f/3.5-5.6 e il 50-200 f/4-5.6.
  • Corpo in plastica e quindi qualitativamente inferiore alla Olympus Pen Ep-1 e Pen Ep-2.
  • Parco ottiche esiguo al momento (Dicembre 2010).

Discorso iFunction di Samsung.
L’iFunction è una nuova modalità operativa presente sulle nuove lenti Samsung Nx. Consiste in un bottone che troviamo sul lato della lente il quale, dopo averlo premuto, ci permette di far cambiare vari parametri operativi quali apertura diaframma, tempi di esposizione, valore di Iso, Temperatura Colore, etc, attraverso la ghiera di messa a fuoco.
In questo modo dovremo avere un vantaggio a livello di velocità di operazione. Non abbiamo voluto evidenziarlo come caratteristica positiva rispetto alla Olympus in quanto nella modalità operativa che abbiamo usato ci serve a poco o a nulla. Impostata infatti la modalità manuale, ci troviamo così la ghiera sulla calotta superiore per cambiare i tempi, la ghiera sul dorso per i diaframmi, mentre per cambiare l’ISO utilizzo in tasto posteriore. Il bilanciamento del bianco lo tengo sempre su AUTO in quanto scattando sempre in .Raw andrò eventualmente a corregere le domaninanti di colore all’intenro di Lightroom o Camera Raw. Inoltre la lente che al momento uso di più, il 30mm f/2, è sprovvista di tale funzionalità.


Galleria fotografica, Samsung Nx-100 mirrorless e 30mm f/2.0


Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test

Ed ecco anche alcune fotografie scattate con il kit di base, la lente 20-50 f:/3.5-5.6
Samsung-Nx-100-Test
Samsung-Nx-100-Test

Pixel Square
administrator
Pixel Square da dieci anni è la tua community di cultura fotografica. Proponiamo corsi in aula e online promuovendo la fotografia come momento di condivisione e ritrovo tra i nostri partecipanti. Iscriviti oggi anche tu gratuitamente alla nostra Community online!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *