Corsi di fotografia, lightroom e photoshop a firenze

Fuji X100s: recensione fotografica notturna ad alti Iso

Firenze by Night, Fuji x100s recensione

Una nottata solitaria, silenziosa in una delle città più belle del mondo: Firenze. Una nottata spesa a far foto con la nuova Fuji X100s per una recensione fotografica notturna. Emozioni uniche nel poter vivere la città nella calma senza le orde di turisti della giornata.

Questo era un test che volevamo fare da un bel po, raccontando Firenze di notte, una città totalmente diversa da quella del giorno: un posto calmo dove poter riflettere ed ammirare i capolavori dell’arte mondiale.
Volevamo fare un racconto notturno semplice ed immediato, da street photography, senza alcun ausilio di cavalletto. Tutto a mano libera, con una macchina leggera ed elegante, la nuova Fuji X100s.

Incredibili: questa la nostra affermazione dopo aver visto le fotografie prodotte in luce naturale di notte con la Fuji x100s. Incredibili per due aspetti principali: il primo per il dettaglio pazzesco che la macchina riesce a registrare anche a valori altissimi di Iso come i 6400. Incredibile inoltre il colore che la macchina riesce a catturare in tali situazioni di luce: di solito i sensori soffrono molto ad iso elevati per quanto riguarda la registrazione del colore.
La Fuji è un caso a parte.
Tutte le immagini che abbiamo realizzato, anche ad iso 6400 sono perfettamente usabili. Il livello di dettaglio è impressionante come il rumore che è davvero poco. Soprattuto il Chroma noise si nota pochissimo.

Partiamo con ordine: in questo test abbiamo utilizzato la Fuji X100s (con firmware non aggiornato all’ultimissima versione) sempre a mano libera utilizzando la modalità di esposizione a priorità di diaframmi. Non siamo dei grandi amanti degli automatismi o semiautomatismi: pensiamo infatti che una volta si impara a lavorare correttamente in manuale si riesca ad esporre sempre bene in qualsiasi situazione. Per questo test volevamo però usare la macchina in una situazione difficile: catturare fotografie “velocemente” in situazioni di luce molto diverse: strade molto illuminate da lampioni, stradine più buie, luci dei neon e così via.
Impostata la modalità “A” sulla ghiera superiore, la macchina lavora appunto in priorità di diaframmi: il fotografo regola il diaframma e la macchina mette automaticamente il tempo corretto per ottenere una fotografia esposta correttamente.
In questa prova nottura abbiamo tenuto il diaframma sempre fisso a f/2. Questo per testare anche la nitidizza della lente a questo valore massimo di apertura.
Altro automatismo che abbiamo impostato è stato l’Iso Automatico: in questo caso la macchina sceglierà il valore di Iso ottimale a seconda della situazione di luce che ci troviamo davanti. E’ da notare inoltre che dal menù della Fuji X100s è possibile regolare il valore di tempo minimo che la macchina deve tenere per evitare il mosso. Nel nostro caso ci siamo tenuti su un valore conservativo importando 1/60 sec (considerando che l’ottica è equivalente ad un 35mm sul formato pieno).

Durante la prova e in queste situazioni scarse di luce il nuovo autofocus a fase sul sensore della Fuji X100s si è sempre comportato bene. Anzi diremo benissimo in quanto è sempre riuscito a mettere fuoco correttamente i punti scelti. Ovvio che con un po di esperienza sappiamo che nel caso l’autofocus non riesca a mettere a fuoco un oggetto in quanto è presente poco contrasto, cercheremo un altro punto sullo stesso piano per poter eseguire la messa a fuoco automatica.

Durante la sessione di scatto notturno per la recensione della Fuji X100s ci siamo divertiti molto. E’ una macchina ben studiata, costruita bene e con una ottima ergonomia. Eccellente e unico il suo mirino ibrido: abbiamo infatti la possibilità di vedere o attraverso un normale mirino ottico oppure, attivando una levetta posta sul fronte della macchina, vedere attraverso il mirino elettronico. Il mirino elettronico è buono però abbiamo trovato superiore quello presente sulla Samsung Nx-20.

C’è un’altro aspetto molto importante da tenere in considerazione come un vantaggio sulla Fuji X100s: la totale silenziosità della macchina! La macchina dispone infatti di un otturatore centrale all’interno dell’ottica, con il risultato che quando scattiamo non sentiamo il classico rumore delle tendine di un otturatore sul piano focale. Questo da inoltre il vantaggio di poter avere dei tempi di sincro elevatissimi. Lo svantaggio è legato al fatto che in situazioni di forte luce, l’otturatore non riesce a garantire velocità sufficente per scattare con diaframmi molto aperti: per questa ragione c’è la possiblità di attivare un filtro Neutral Density (ND) il quale toglie automaticamente un paio di stop di luminosità, permettendo così di aggirare il problema.

Altri aspetti positivi della Fuji X100s:

  • Presenza di piccolo Flash incorporato.
  • I file Jpg prodotti dalla fotocamera sono già ottimi e pienamente utilizzabili.
  • Ghiera dei diaframmi sull’ottica, ghiera dei tempi sulla calotta superiore, come nelle macchine analogiche.
  • Tasto Fn in alto personalizzabile.

Parliamo di alcuni aspetti negativi o dubbi che abbiamo notato sulla macchina della Fuji:

  • Eccessivo e brutto flare che si presenta ogni volta fotografiamo con una sorgente luminosa in camera (vedi ultime due immagini).
  • Abbiamo notato come la macchina tenda a sovraesporre leggermente le immagini. Inoltre, se impostiamo la ghiera di compensazione dell’esposizione, abbiamo notato come la modifica si attui solo sui file jpg prodotti, lasciando il raw senza la compensazione impostata. 
  • Cambiando il preset del colore cambia anche la regolazione del white balance. Ci spieghiamo meglio: una volta che abbiamo impostato il nostro white balance su personale e regolato su una zona a nostra scelta, cambiando la modalità di colore il white balance si resetta su automatico.
  • Non è una macchina per tutti: come la macchina precedente, anche la Fuji X100s è abbastanza complessa nel padroneggiare tutte le sue funzioni e potenzialità. Molte sono le impostazioni ma alcune sono poco chiare. Sicuramente una lettura al manuale è consigliata per poter usare la macchina al meglio.
  • I preset colore non sono maggiormente personalizzabili. Per esempio volevamo poter aumentare il contrasto nel preset bianco e nero, ma oltre ai vari preset esistenti non avevamo la possibilità di apportare modifiche.

Ricordiamo che alcuni di questi aspetti potranno essere corretti in futuro da parte di Fuji con aggiornamenti firmware. Anzi questa è una altra forza delle macchine Fuji: la vecchia X100 è stata continuamente aggiornata nel corso dei due anni di vita, cambiando e migliorando molto rispetto a quando era uscita.

Lasciamo ora spazio alle immagini, ricordando che i commenti sono sempre aperti a tutti.

Note
Fotografie scattate con Fuji X100s con firmware 1.01
Le immagini sono state leggermente postprodotte in Lightroom per quanto riguarda l’esposizione e contrasto e l’allineamento delle linee cadenti tramite la nuova funzionalità “upright” di Lightroom 5.
NON è stata applicata alcuna funzione di pulizia del rumore (valori di default di Lightroom). Non abbiamo applicato maschera di contrasto durante l’esportazione dei file.

Firenze By Night

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Monumenti di Firenze in un silenzio surreale

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Firenze, Street Photography in Nottura
Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Le strade e stradine di Firenze in notturna
Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Porta del paradiso a Firenze.
Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Negozi e boutique di moda di notte.
Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Colore in notturna
Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Luci neon ed insegne luminose
Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Macro
Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Dettagli
Fuji X100s, recensione notturna alti iso
Problemi di Flare della Fuji X100s
Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Fuji X100s, recensione notturna alti iso

Profile photo of Alessandro Michelazzi

About Alessandro Michelazzi

Laureato in fotografia e grafica per la moda presso l'università degli studi di Firenze, dirigo uno studio di produzione fotografica e multimediale chiamato "Reon Studio". Pixel Square, struttura che ho fondato, sta diventando una delle mie più grandi soddisfazioni, sopratutto grazie alla bellissima comunity di studenti e amici appassionati di fotografia!

Pixelsquare Club, metti online e commenta le foto. Un nuovo social network e Forum online!

One thought on “Fuji X100s: recensione fotografica notturna ad alti Iso

  1. Emanuele

    Grazie per la recensione,
    Per quanto riguarda le immagini :lavorare con una compatta a pellicola trovata nel dash nel 1987 è la stessa cosa.

    Reply

Rispondi