Abilitare il file .raw sulle compatte della Canon

Corsi-Workshop-Fotografia-Abilitare-Raw-Compatte.jpeg

[Comparazione scatto con compatta Canon Ixus-100. Formato .raw nella fotografia di sinistra, e formato originario .jpg in quella di destra. Si può notare come il file .raw conservi molto più dettaglio e informazione rispetto al file .jpg]

Insisto sempre molto durante i miei corsi di Fotografia e Photoshop a Firenze sull’importanza dello scatto nel formato .raw.

I pregi e i vantaggi di tale formato sono già stati evidenziati in due articoli precedenti:

In questo articolo invece mi soffermo su un altro aspetto: come abilitare lo scatto .raw (più molte altre funzioni) su compatte delle Canon dove questa funzione non è permessa.


Due premesse sul Canon Hack Developer Kit (CHDK)


1) Come mai sulle compatte (di solito quelle entry level in quanto la serie S e G della Canon lo prevede) la modalità di scatto .raw non è abilitata?

Dal mio punto di vista solamente per questioni di Marketing. Le compatte di basso livello sono indirizzate ad un pubblico molto ampio il quale molte volte ha poca (se non nessuna) nozione di fotografia e tecnica associata. Avere una voce “Raw” può fare “spaventare” (cha paura!) l’utente base, oltre al fatto che, se abilitato innavertitamente, lo scatto .raw fa occupare un sacco di spazio in più sulla memoria della scheda senza che il fotografo sappia cosa farsene di questi file molto più pesanti dei .jpg.

Non è quindi una questione di potenza delle macchine: basti pensare che già la compatta Ixus 100 (macchina di fine 2009) monta un processore Digic IV, lo stesso presente sulle Reflex digitali di casa Canon.

2) Come mai si possono abilitare queste funzionalità solo sulle compatte Canon?

Semplicemente per una questione legata al software in mano agli sviluppatori (SDK).

La Canon ha rilasciato questo software di sviluppo e dei abili programmatori son riusciti a sfruttarlo per bypassare delle impostazioni che la casa aveva assegnato alle macchine in fabbrica.

Sono riusciti così a creare un software chiamato CHDK (Canon Hack Development Kit) il quale si carica all’accensione della macchina e fa abilitare delle funzioni che non erano previste dalla casa madre.

Quali sono quindi le funzioni che possiamo abilitare sulle compatte Canon? Eccone alcune:

  • Scatto in formato .raw.
  • Controlli manuali per diaframma e tempi dove non erano previsti.
  • Zoom mentre si registra un filmato in quelle compatte dove questa funzione è disabilitata (per esempio sulla Canon Ixus100).
  • Scatto attraverso il sensore di movimento (per quelle fotocamere dove è previsto un oscilloscopio).
  • Funzionalità di scatto time lapse.
  • Possibilità di scripting con il quale automatizzare altre funzioni della fotocamera.

Quello che volevo evidenziare è che questo software open source chimato “CHDK” è a tutti gli effetti un programma che si carica all’avvio della compatta e si chiude con la chiusura della fotocamera. Non va quindi ad installarsi o a modificare la nostra fotocamera! Basta quindi formattare la scheda di memoria (oppure mettere un’altra dove il software non è installato) che la macchina torna ad essere esattamente come era prima.

Quali sono le compatte sulle quali è possibile abilitare tale funzionalità?

La lista è presente su questo sito: CHDK Officiali Wiki Page

Segue una guida per installare il software CHDK su una scheda SD.
La guida è stata scritta per gli utilizzatori di sistemi Apple Osx.
La guida per sistemi Windows la potete trovare a questo link: Installare CHDK su Windows tramite CardTrick

Abilitare Raw Compatte
[Comparazione scatto con compatta Canon Ixus-100. Formato .raw nella fotografia di sinistra, e formato originario .jpg in quella di destra. Si può notare come il file .raw conservi molto più dettaglio e informazione rispetto al file .jpg]


Installare CHDK tramite Osx


Osx – Primo Passo: Identificare quale software CHDK scaricare in base alla macchina e al firmware installato. La procedura può avvenire automaticamente grazie al programma gratuito Java “Acid”. Pagina del programma Acid.
Canon CHDK - Abilitare Raw su Compatte Ixus
[Trascinare una foto .jpg scattata con la compatta sul campo evidenziato in rosso. Controllare di essere connessi ad Internet. Il programma determinerà automaticamente la versione del CHDK compatibile con la fotocamera.]

Canon CHDK - Abilitare Raw su Compatte Ixus
[Scegliere su quale percorso del proprio hard disk salvare il file. Dare il segno si spunta su ‘Download CHDK full build’. Premere su ‘Download CHDK’]

Osx- Secondo Passo: Installare il software CHDK sulla scheda tramite il programma gratuito SDMInst. Pagina del programma SDMInst.
Canon CHDK - Abilitare Raw su Compatte Ixus
[Dare il segno di spunta su ‘Create Partition’ e ‘Make Bootable’. Premere il tasto ‘Browse’ e caricare i file scaricati nel primo passo tramite il programma Acid.]

Canon CHDK - Abilitare Raw su Compatte Ixus
[Premere il tasto ‘Prepare Card’. Il programma inizierà a lavorare preparando la scheda. Alla fine del lavoro quando compare il messaggio evidenziato premere su ‘Eject card’]

Passo Terzo: Bloccare la scheda Sd tramite l’interuttore di Lock sulla scheda.

Canon CHDK - Abilitare Raw su Compatte Ixus
[Far scendere l’interrutore di plastica che si trova sul dorso della scheda Sd nella posizione ‘Lock’. In questo modo il software CDHK verrà ad essere caricato dalla fotocamera all’apertura.]

Canon CHDK - Abilitare Raw su Compatte Ixus
[Schermata all’accensione della Canon Ixus 100 nella quale compare la dicitura del CHDK caricato.]


Attivare la funzionalita’ .Raw


Una volta installato correttamente il CHDK dovremo svolgere ancora un paio di passaggi prima di poter impostare lo scatto in formato .raw sulla nostra compatta digitale.
Prima di tutto bisogna capire come entrare nel menù CHDK. Nel caso della Canon Ixus 100, premendo il tasto ‘Disp.’ mi si visualizza sul monitor la voce ‘Alt’. A questo punto la pressione di qualche tasto della macchina mi aziona delle funzioni del CHDK.
Nel nostro caso, la prima cosa che dovremo fare sarà quella di caricare uno script che creerà una tabella dei ‘Bad Pixel’, operazione necessaria per poter salvare i file in formato .raw DNG.

Ecco come fare:
[La procedura potrebbe variare tra le varie compatte della Canon. Il motivo è dovuto alla mappatura dei pulsanti. Controllate la mappatura dei pulsanti per la vostra compatta sulla pagina del CHDK relativa alla vostra fotocamera.]

  • Imposto l’Iso al valore minimo. 80 Iso o 100 Iso vanno bene.
  • Premo il tasto ‘Disp.’ e sul monitor appare la scritta ‘Alt’.
  • Premo il tasto ‘Func Set’. Mi compare un menù con scritto ‘Select Script File’.
  • Navigo in Test/ e seleziono ‘BadPixel.Lua’
  • A questo punto ri-premendo il tasto ‘Alt’ noterò che sul monitor compare la scritta ‘Create BadPixel.bin’. Premo il tasto di scatto. La macchina eseguirà automaticamente due scatti.
  • Alla fine dei due scatti verrà creato il file richiesto. Premo il tasto ‘Func Set’ per salvarlo. Abbiamo finalmente creato e salvato questo file con i ‘Bad Pixel’, non ci resta che attivare lo scatto .raw
  • Premo il tasto ‘Set’. Sul display compare ‘Alt’. A questo punto premo il tasto ‘Menu’ per entrare nel menù del CHDK.
  • Scorro le voci e seleziono la riga ‘RAW parameters’.
  • Da questo menù io consiglio di abilitare le seguenti voci: ‘Save RAW’, ‘RAW file in dir with JPEG’, ‘DNG Format’. Molto molto importante è questa ultima voce in quanto vi consente di salvare i vostri file in formato DNG, formato raw universale che può essere aperto nativamente da tantissimi software di postproduzione.

A questo punto siete pronti a scattare in .raw con la vostra compatta! 😉

Ovviamente le differenze si vedono, eccome. Soprattutto per la qualità dei colori ottenibili in postproduzione e la capacità di preservare un dettaglio più fine, oltre alla possibilità di ridurre in maniera più efficente il rumore digitale, il quale sappiamo bene essere uno dei maggiori problemi delle compatte.

Abilitare Raw Compatte
[Comparazione scatto con compatta Canon Ixus-100. Formato .raw nella fotografia di sinistra, e formato originario .jpg in quella di destra. Si può notare come il file .raw conservi molto più dettaglio e informazione rispetto al file .jpg]

13 Replies to “Abilitare il file .raw sulle compatte della Canon”

  1. Andrea ha detto:

    Ciao
    grazie per la dritta, utilissima!!!
    Provo subito, sapevo già di queste possibilità ma non pensavo sulle compatte, anni fa istallai il firmware russo su una Eos 300d, di colpo si aprirono menù, impostazioni, variazioni di iso, spettacolare!!

    Adesso scopro che anche nelle compatte il raw, questa è una notizia bomba.
    Quando hai pubblicato questo post?
    Il menù rimane in italiano o cambia?
    grazie ciao

  2. Staff Pixel Square ha detto:

    Ciao Andrea,

    il post è online da un paio di mesi! 😉
    Il CHDK non è una novità, è già rodato e affidabile in quanto in giro già da un due anni. 🙂
    Continua a seguirci perchè il prossimo mese faremo una recensione e guida anche sul Magic Lantern, il firmware alternativo per Reflex Canon che permette di aprire tante nuove possibilità tra le quali la registrazione di un flusso raw per il video.

    1. Pier ha detto:

      Ciao,
      scoperta eccezionale, grazie. Ieri ho provato sulla mia SH 220 HS ed ho ottenuto il tanto agognato RAW. Succede però una cosa strana. L’obiettivo zoom, nell’arco di tutte le focali, distorce le immagini (linee cadenti curve). Addirittura alla minima focale grandangolare appare una vignettatura scura ai bordi (come un fish eye con paraluce). Che cosa è successo e soprattutto: è un problema conosciuto e come si può risolvere, altrimenti , nel mio caso il CHDK è inutilizzabile.
      Inoltre in funzione video le riprese sono a scatti e non c’è più alcuna fluidità delle immagini. Questo è un aspetto secondario poiché , in caso di riprese video, mi basta cambiare la SD card. Se qualcuno mi può dare dei suggerimenti ne sarei grato. un cordiale saluto
      Pier

      1. Staff Pixel Square ha detto:

        Ciao Pier,

        sono felice che l’articolo ti sia servito.

        In realtà la distorsione a tutte le focali e la vignettatura… è una cosa normale, intrinseco della lente!!

        Devi sapere infatti che quando scattavi prima in .jpg, quei problemi c’erano sempre solo che venivano corretti automaticamente dal software della fotocamera! Le lenti zoom nelle compatte non sono mai infatti eccelse, presentano svariati problemi che il produttore risolve raddrizzando e schiarendo il file finale direttamente in camera.
        Ora che scatti in .raw non ci sono quelle correzioni automatiche e quindi vedi la vera resa della lente della fotocamera…

        Comunque anche te puoi fare la correzione della lente perché in lightroom puoi contraltare la vignattatura mettendo una contro vignettatura chiara, o puoi correggere la distorsione della lente con il pannello “correzioni lente”. Guarda ne abbiamo parlato proprio in questo articolo:

        http://pixelsquare.it/correzione-distorsione-della-lente-in-lightroom-e-photoshop/

  3. Salvatore ha detto:

    Salve, innanzitutto grazie delle preziose informazioni condivise.
    Ho una Canon SX160 is, ho seguito le istruzioni attentamente ma dopo vari tentativi non sono riuscito a fare neanche uno scatto in RAW, inoltre ogni volta che tolgo la SD devo rifare il procedimento.
    Ho anche seguito una guida su youtube e niente, mai uno scatto RAW.

    1. Salvataore ha detto:

      Avevo seguito la procedura sbagliata 😀
      adesso è tutto OK, grandissimo poter vedere dei file non piallati nei particolari e sopratutto divertente tirar fuori foto decenti da una macchinetta….Grazie

      1. Evamare ha detto:

        Anche io ho una Canon SX160 is e non scatta i file RAW … posso chiederti in cosa sbagliavi? forse commetto anche io lo stesso errore …

        1. Salvatore ha detto:

          Per una procedura semplice e automatica ti consiglio di usare il programmino “Stick”…inserisci una SD nel lettore del PC. Apri stick, gli trascini sopra una foto scattata con la tua macchina e il programma ti cerca il firmware adatto. Poi proseguì che ti formatta e installa il firmware nella SD

  4. Staff Pixel Square ha detto:

    Buona sera Salvatore,
    siamo felici che la procedura alla fine sia avvenuta con esito positivo! Come avrà visto, poter scattare in .raw trasforma completamente una semplice macchina compatta dando moltissimi dettagli in più. Dal nostro canto stiamo aspettando con ansia che la cosa si espanda anche sui moderni smartphone che sono assolutamente all’altezza (se non superiori) alle macchine compatte sul mercato in questi anni. Google e Nokia hanno già parlato di un aggiornamento che arriverà durante il 2014 e introdurrà lo scatto .raw anche sui loro telefonini.

  5. Evamare ha detto:

    Salve ho un altro problema: ho installato il CHDK, ho creato il file badpixel.bin senza errori … e ora quando entro nella cartella TEST degli script non trovo il file badpixel.lua (altri script .lua ci sono) come faccio?? 🙁

  6. Salvatore ha detto:

    Salve, dopo un po di tempo ho tolto la SX160 e ho preso una SX270, ma vedo che lo sviluppo del chdk è ancora fermo dopo mesi, hanno solo sviluppato dei prealfa, c’è una guida per installare un prealfa? possibilmente in italiano.

    1. Buongiorno Salvatore, su questo al momento non possiamo aiutarti perchè non abbiamo sperimentato l’uso di versioni pre-alpha su macchine diverse da quelle che abbiamo in possesso. Se riesci ad ottenere maggiori informazioni a riguardo saremo felici se vorrai condividere le scoperte con noi.

      1. salvatore ha detto:

        Grazie, appena ho notizie sarò ben lieto di condividere.

Rispondi

scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi